Ho iniziato a disegnare queste “strane” figure tra la fine del 2017 e l’inizio del 2018.
Inizialmente era un modo per prendere appunti su idee di nuovi ambienti e installazioni. Solo disegni, senza colori che, solo una volta raggiunta una certa quantità di “pensieri visivi” ho cominciato a studiare ed applicare.
Dopo averne dipinti alcuni con tecniche “tradizionali”, ho iniziato a dedicarmi unicamente alla pittura digitale.
Mi piace descrivere questi miei ultimi lavori come una trasposizione mentale, nella dimensione invisibile del visibile, di luoghi ed elementi primari di meditazione immersiva.
Le rocce, come simbolo di permanenza mutabile, assumono forme geometriche, squadrate, spesso impossibili.
I rami e le radici degli alberi si riducono all'essenzialità degli elementi, un collegamento tra cielo e terra che apre alla visione di un altrove possibile.
Tutti gli elementi si fondono tra loro in un caos direzionale dove la ricerca, di un inizio ed una fine, diventa elemento d'azione necessario e imponderabile.

I started drawing these "strange" figures between the end of 2017 and the beginning of 2018.
It was initially a way to take notes on ideas for new environments and installations. Only drawings, without colors which, only once I reached a certain amount of "visual thoughts", did I begin to study and apply.
After having painted some of them with “traditional” techniques, I started to devote myself just to digital painting.
I like to describe my latest works as a mental transposition, in the invisible dimension of the visible, of places and primary elements of immersive meditation.
The rocks, as a symbol of mutable permanence, take on geometric shapes, often impossible.
The branches and roots of the trees are reduced to the essentiality of the elements, a connection between heaven and earth that opens up to the vision of a possible elsewhere.
All the elements merge with each other in a directional chaos where the search for a beginning and an end becomes a necessary and imponderable element of action.
Ogni pittura digitale è riprodotta in tirature limitate (o uniche), in varie dimensioni.
Tutti gli esemplari saranno prodotti in stampa fine art su carta e/o tela certificate “museale”, corredati di certificato di garanzia e certificato di autenticità “Digigraphie by Epson” e firmati dall'artista e dallo stampatore.

Each digital painting is reproduced in limited (or unique) editions, in various sizes.
All copies will be produced in fine art print on "museum" certified paper and / or canvas, accompanied by a guarantee certificate and "Digigraphie by Epson" certificate of authenticity and signed by the artist and the printer.
Nello stesso periodo in cui iniziavo a dedicarmi a questa nuova serie di pitture digitali, ho avuto anche modo di sperimentare alcuni software musicali.
Attraverso questi ho cercato di tradurre in forma musicale, e nei limiti delle mie poche capacità e conoscenze, le sensazioni che il disegnare e dipingere queste immagini mi trasmettevano.
Ciò che ne è scaturito è questo video-racconto, in cui le “musiche” da me realizzate si sovrappongono ad una serie di scritte (i titoli di ogni traccia) al solo fine di raccontare una storia.
Spero vi piaccia
At the same time that I was starting to devote myself to this new series of digital paintings, I also had the opportunity to experiment with some music software.
Through these I tried to translate into musical form, and within the limits of my few skills and knowledge, the sensations that drawing and painting these images transmitted to me.
What emerged is this video-story, in which the “music” I made is superimposed on a series of writings (the titles of each track) for the sole purpose of telling a story.
Hope you like it
elsewhere - 2018

You may also like

Back to Top