Essendo molto legato alla pittura, e volendo utilizzare il mezzo fotografico unicamente come strumento, l’idea è stata quella di considerare la macchina fotografica come fosse un pennello nel tentativo, credo riuscito, di donare una nuova identità alle immagini della realtà con cui decidevo di confrontarmi.
Posa-B, movimenti controllati delle braccia e del corpo e un continuo giocare con lo zoom. Un modo per “pensare” nuove immagini.
Nel caso delle “Industrial Symphony”, ad esempio, l’intento è stato quello di estrarre dagli orribili paesaggi industriali immagini di una falsa bellezza che, attraverso un senso di musicalità, potessero attrarre (come il canto delle sirene) l’osservatore verso la contemplazione di una realtà altra da ciò che realmente è.
Since I have always been very attached to painting, and I wanted to use the photographic medium just as a tool, the idea was to consider the camera as a brush in the attempt, I think successful, to give a new identity to the images of reality with which I decided to confront.
Pose-B, controlled movements of the arms and body and a continuous play with the zoom. A way to "think" of new images.
In the case of the "Industrial Symphony", for example, the intent was to extract from the horrible industrial landscapes images of a false beauty that, through a sense of musicality, could attract (like the siren song) the observer towards the contemplation of a reality other than what it really is.

You may also like

Back to Top