Il periodo tra il 2008 e il 2017 è stato quello in cui mi sono dedicato all’utilizzo di più linguaggi contemporaneamente.
Pittura, scultura, video, performance, installazione.
Il tema maggiormente affrontato, come è sempre stato in ogni mio lavoro, è quello dell’osservazione senza limiti, della necessità di osservare le cose e la vita da svariati punti di vista e in diverse condizioni di visione.
Per far ciò trovo necessario non porre alcun limite alle tecniche, alle tecnologie ed ai linguaggi espressivi utilizzati.
Vedere al di là dell’apparenza, dare forma all’invisibile trasfigurando il visibile, questo è l’intento.

The period between 2008 and 2017 was the one in which I dedicated myself to using multiple languages ​​at the same time.
Painting, sculpture, video, performance, installation.
The theme most dealt with, as it has always been in all my work, is that of observation without limits, the need to observe things and life from various points of view and in different viewing conditions.
To do this, I find it necessary not to place any limits on the techniques, technologies and expressive languages ​​used.
Seeing beyond appearance, giving shape to the invisible by transfiguring the visible, this is the intent.

You may also like

Back to Top